Strade e autostrade

In questo ambito il Ministero svolge attività di indirizzo, vigilanza e controllo sull’ANAS S.p.A., il gestore della rete stradale italiana di interesse nazionale, e definisce programmazione e monitoraggio sugli interventi. Il Ministero ha anche il compito di affidare nuove concessioni autostradali e rinnovare le esistenti alla loro data di scadenza.
In campo infrastrutturale il Ministero gestisce tutti gli interventi ritenuti strategici nel settore stradale, come le conferenze di servizi per la realizzazione di nuove opere, l’acquisizione e l’esame dei pareri, le istruttorie per il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) e i nulla-osta all'utilizzo dei fondi pubblici stanziati in base allo stato di avanzamento dei lavori.
Il Ministero si occupa anche delle norme tecniche per la realizzazione delle infrastrutture stradali e, nello specifico ambito della sicurezza, svolge attività di ispezione e controllo in modo da limitare l’incidentalità stradale, come previsto dal Decreto Decreto Legistativo n.35 del 2011
Sul fronte estero, il Ministero cura le relazioni e gli accordi internazionali ed europei nel settore delle reti di trasporto viario, come il supporto alle direttive europee e l’attuazione di regolamenti e decisioni comunitarie. In particolare regolamenta il Servizio Europeo di Telepedaggio e ne gestisce i registri elettronici.

Data di ultima modifica: 02/02/2016
Data di pubblicazione: 23/12/2015