Tariffe autostradali: stop agli aumenti dei pedaggi in 90% autostrade

Firmati dal Ministro Toninelli i decreti frutto interlocuzione maggioranza gestori
casello autostradale

31 dicembre 2018 - Non ci saranno aumenti delle tariffe autostradali in quasi tutte le tratte autostradali nazionali. 


“Grazie al duro lavoro fatto al Mit in questi ultimi giorni, e nonostante tantissimi ostacoli, ho firmato i decreti grazie ai quali, nel 2019, non scatterà nemmeno un centesimo di aumenti dei pedaggi sul 90% delle autostrade italiane" scrive il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli in un post, sottolineando che "nella maggior parte dei casi l'assenza di rincari è il risultato di una fruttuosa interlocuzione con i concessionari autostradali".

L’accordo non è stato raggiunto con la concessionaria Strada dei Parchi, che gestisce le tratte autostradali A24 e A25: "Laddove l'accordo non si è raggiunto, come nel caso di Strada dei Parchi, che gestisce le A24-A25 – scrive ancora il Ministro – abbiamo agito emanando comunque l'apposito decreto di sterilizzazione degli esorbitanti rincari per gli utenti".

In merito alla sterilizzazione degli aumenti tariffari 2018 e 2019 sulle autostrade A24 e A25 si sottolinea che il Ministro Danilo Toninelli e gli uffici del Mit hanno impegnato fino agli ultimi giorni dell'anno per individuare una soluzione che evitasse l’aumento di oltre il 18% sui pedaggi dal 1 gennaio 2019 con il concessionario Strada dei Parchi.

 

Questi gli adeguamenti effettivi dopo il congelamento delle tariffe:

Asti-Cuneo S.p.A. 0,00%;

ATIVA S.p.A. 0,00%;

Autostrade per l’Italia S.p.A. 0,00%;

Autostrada del Brennero S.p.A. 0,00%;

Autovie Venete S.p.A. 0,00%

Brescia-Padova S.p.A. 0,00%;

Consorzio Autostrade Siciliane 0,00%;

CAV S.p.A. 2,06%;

Centro Padane S.p.A. 0,10%;

Autocamionale della Cisa S.p.A. 1,86%;

Autostrada dei Fiori S.p.A. – tronco A20 0,71%;

Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. 0,00%;

Tangenziale di Napoli S.p.A. 1,82%;

RAV S.p.A. 6,32%;

SALT S.p.A. 0,00%;

SAT S.p.A. 0,00%;

Autostrade Meridionali (SAM) S.p.A. 0,00%;

SATAP S.p.A. Tronco A4 0,00%;

SATAP S.p.A. Tronco A21 0,00%;

SAV S.p.A. 0,00%;

SITAF S.p.A. 6,71%;

Torino - Savona S.p.A. 2,22%;

Strada dei Parchi S.p.A. 0,00%;

Bre. be. mi. 4,19%,

TEEM 2,20%

Pedemontana Lombarda 1,20%.

 

Si segnala che le Società Autostrade per l’Italia (Aspi) ha congelato la tariffa per 6 mesi, mentre Società Strada dei Parchi ha congelato la tariffa per 2 mesi estesi a sei dal decreto Mit.

 

 

Data di ultima modifica: 25/01/2019
Data di pubblicazione: 31/12/2018