I cantieri, le concessioni autostradali, tutte le informazioni sul nuovo sito del Ministero

L’offensiva digitale “a tre punte” del MIT: semplicità, trasparenza, servizi al cittadino
Delrio - New mit

Un’operazione di comunicazione e di trasparenza a tre punte. Vengono finalmente messi a disposizione del pubblico dati e informazioni sui trasporti e sulle opere pubbliche per i trasporti in Italia fin qui difficili da reperire, da comprendere, da utilizzare.

Il ministro Graziano Delrio ha presentato l’innovazione digitale del Ministero delle Infrastrutture e i Trasporti, che si articola in tre siti web integrati, raggiungibili da un unico portale.

Il nuovo sito ufficiale del Ministero si colloca all’avanguardia tra quelli istituzionali quanto a semplicità di accesso ai contenuti, qualità visiva, ricchezza delle informazioni disponibili. www.mit.gov.it è già adeguato – primo fra i siti ministeriali dopo quello della Presidenza del Consiglio – alle Linee guida di design per i siti web della Pubblica amministrazione emanati dall’Agenzia per l’Italia digitale nello scorso novembre. Dal punto di vista tecnico il sito risponde alle aspettative di un web che si evolve rapidamente. Oltre a essere completamente “responsive” e quindi fruibile su dispositivi mobili come tablet e smartphone, risponde ai criteri internazionali di accessibilità. E’ stato sviluppato insieme alla società EXTRA su una piattaforma open-source e ottimizzato per essere facilmente letto e indicizzato dai motori di ricerca.

OpenCantieri, www.opencantieri.mit.gov.it raggiungibile anche attraverso il portale web del MIT, è la più ampia operazione di trasparenza sui dati degli investimenti pubblici fin qui avviata in Italia. In modo immediato e comprensibile gli utenti possono monitorare l’andamento a oggi l’andamento di 961 cantieri attualmente aperti in tutto il Paese, inerenti l’attività del Ministero, ed estrapolati, per ora, da tre fonti principali: le grandi opere contenute nell’Allegato Infrastrutture 2015 e quelle di ogni dimensione previste dai Contratti di programma ANAS e RFI. Sono così disponibili dati su entità del finanziamento, stato di avanzamento dei lavori, ritardi e loro cause, numero di ore effettivamente lavorate, termine previsto. Il portale è un cantiere in corso e l’implementazione dei dati continuerà nei prossimi mesi.

L’operazione è resa possibile dalla cooperazione con il DIPE, Dipartimento politiche economiche della Presidenza del Consiglio, ANAS, RFI e tutti gli altri soggetti attuatori delle opere, con l’assistenza del FORMEZ. OpenCantieri è stato già valutato in sede OCSE come una “best practice” italiana da proporre alle altre Pubbliche amministrazioni.

OpenData http://dati.mit.gov.it/catalog/dataset è il sito che espone e offre a facile consultazione un’ampia gamma di database sulle attività infrastrutturali e di trasporto: dalle statistiche sull’incidentalità a quelle sulle opere pubbliche, a tutte le statistiche contenute nel rapporto “Conto nazionale dei trasporti”. La grande novità del sito OpenData è la pubblicazione di tutti i dati sulle concessioni autostradali in corso: quali sono le società di gestione delle tratte, data e stato delle concessioni, finanziamenti relativi. Ogni cittadino e utente potrà accedere a informazioni fin qui di difficile reperimento, utili per aumentare la conoscenza e la trasparenza dell’attività della Pubblica Amministrazione.

Data di ultima modifica: 15/02/2016
Data di pubblicazione: 15/02/2016