Rilevazione opere incompiute ex DM 43/2013

Prima analisi economica dell'andamento relativo all'anno 2016 (rilevazione al 30.06.2017)

La consistenza delle Opere Incompiute del nostro Paese conosce, nella sua ultima misurazione aggiornata alla data del 31 dicembre 2016, una contrazione su base annua sia nel numero (da 874 a 752 per un -14,0%) che nel valore complessivo (-10,9%) dell’importo totale degli interventi risultanti dall’ultimo quadro economico.

E’ quanto risulta dal quadro nazionale composto assemblando l’insieme degli elenchi anagrafe pubblicati - in coerenza con la prevista scadenza annuale del 30 giugno ed a seguito del completamento della rilevazione di cui all’articolo 44-bis D.L. 6 dicembre 2011 n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 - dalle Regioni e Province Autonome tramite i propri “Osservatori dei Contratti Pubblici” per le opere in carico agli enti locali territoriali all’uopo preposti e dallo scrivente Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, relativamente alle sole opere in carico agli enti dell’Amministrazione centrale dello Stato.

La flessione si conferma solo nel numero (-13,4%) se confrontiamo il dato 2016 con quello della precedente annata 2014 in cui furono censite 868 opere. Il valore complessivo delle Opere di fine 2016, stimato sull’ultimo quadro economico e, pertanto, riferito all’Opera una volta conclusa e pari a 4.338,5 milioni di euro, recupera sul 2015 (4.871,3 mil.) all’incirca quanto perso in quell’anno rispetto al precedente 2014 (4.316,4 mil.) rispetto al quale è superiore di appena lo 0,5%.

Sulla positiva evoluzione dell’ultimo anno incide la drastica ed anomala riduzione delle Opere segnalate dagli Enti della Regione Calabria e della Regione Campania. Al netto di questi due ambiti regionali, il confronto del dato nazionale 2016 rispetto al dato 2015 sarebbe ancora positivo per il numero  (in calo del 2,5%) ma non per il valore complessivo, di cui si registra un aumento del 4,1%.

Su scala territoriale, il 2016, ha visto una flessione del numero di opere pressoché generalizzata (solo Abruzzo, Lombardia, Sardegna, Sicilia e Umbria hanno conosciuto un aumento). Più differenziata è stata, di converso, la dinamica relativamente all’indicatore del valore delle Opere, in forte calo, oltre che in Toscana, anche, come già anticipato, in Calabria e Campania mentre è stato riscontrato un deciso aumento in Sardegna. 

Del dato 2016 si presenta, come anticipazione di una prossima più approfondita analisi, anche il valore complessivo degli oneri necessari al completamento dei lavori, consistenza che rappresenta circa il 57,5% del valore complessivo degli importi del quadro economico

Gli elenchi puntuali delle Opere Incompiute, per le rispettive quote parti di competenza, sono disponibili sul sito del Servizio Contratti Pubblici (www.serviziocontrattipublici.it) e sui siti istituzionali di ciascuna Regione e Provincia Autonoma che, attraverso i propri Osservatori regionali/provinciali dei Contratti Pubblici, ne hanno curato, grazie al supporto ed al coordinamento di ITACA ed in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, la composizione e la redazione.

Vedi documento completo allegato.

Link alle opere incompiute presenti sul sito servizio contratti pubblici

Data di ultima modifica: 04/07/2017
Data di pubblicazione: 04/07/2017