Il Decreto Legislativo n. 35/2011 - Attività specifiche sull'incidentalità stradale

ATTIVITÀ SPECIFICHE SULL’INCIDENTALITÀ STRADALE

Studio di valutazione dei Costi Sociali dell’incidentalità stradale:

I costi sociali degli incidenti stradali costituiscono una stima del danno economico subito dalla società a causa di tali eventi.
Il danno economico non è rappresentato da una spesa diretta sostenuta dalla società, ma è la quantificazione economica degli oneri che, a diverso titolo, gravano sulla stessa a seguito delle conseguenze causate da un incidente stradale.
In attuazione dell’art.7 del decreto legislativo n. 35/2011 di recepimento della Direttiva 2008/96/CE, lo studio contempla una sezione dedicata alla stima del costo sociale derivante dall’incidentalità stradale sulla porzione di rete stradale trans- europea ricadente nel territorio italiano.

Si riportano i documenti, per le diverse annualità, relativi al calcolo del costo totale dell'incidentalità verificatasi sulla rete stradale:

Definizione della relazione di incidente:

Il modello di relazione di incidente, in corso di predisposizione, contiene le informazioni necessarie alla redazione della relazione d’incidente riportate nell’allegato IV del decreto legislativo 35/2011.
I dati della relazione saranno raccolti e trasmessi, ai sensi dell'articolo 56 della legge 29 luglio 2010, n. 120, dalle forze dell'ordine e dagli enti locali.
Alcuni dati della relazione: incidenti, decessi e feriti gravi costituiscono elementi di valutazione per le visite in loco oltre che elementi per la classificazione della sicurezza della rete.

 

Pagina iniziale del D.lgs. n. 35/2011

Competenza:

Direzione generale per le strade e le autostrade e per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture stradali - Div7 - Funzioni ispettive e di Organo competente ai sensi del D.lgs. 35/2011

Direzione generale per la sicurezza stradale

Data di ultima modifica: 18/09/2018
Data di pubblicazione: 07/12/2017