Nuovi autobus ecologici, telematici e adatti ai disabili, i fondi del Ministero alle Regioni

Il Ministero ha definito le modalità di utilizzo delle risorse stanziate per il periodo 2017-2019 a disposizione delle Regioni per rinnovare il parco autobus per il trasporto pubblico locale
autobus

20 marzo 2017 - Sono disponibili 150 milioni di euro, per il triennio 2017-2019, per l'acquisto di autobus urbani ed extraurbani destinati a rinnovare il parco mezzi utilizzato per i servizi di trasporto pubblico locale e regionale.

Con decreto numero 25 del 23 gennaio 2017, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 18 marzo 2017, il Ministero ha stabilito criteri e modi di utilizzo delle risorse, stanziate in un apposito Fondo istituito con la Legge di stabilità 2016, che potranno essere sfruttati dalle Regioni insieme a propri finanziamenti.
L'obiettivo è sostituire gli autobus più inquinanti, euro 0 ed euro 1, con mezzi della più recente classe di emissione di gas di scarico (gasolio, metano o ibridi) o privi di emissioni inquinanti (elettrici).
Inoltre i nuovi veicoli dovranno garantire l'accesso alla persone a mobilità ridotta, grazie a pianali ribassati e pedane ed elevatori di carrozzelle.
Infine non dovranno mancare a bordo le più moderne dotazioni elettroniche e telematiche per consentire il conteggio dei passeggeri in salita e discesa, la videosorveglianza, la validazione elettronica dei biglietti, la rilevazione della posizione durante la corsa e il collegamento alla rete internet.


Per saperne di più:
Decreto Ministeriale numero 25 del 23 gennaio 2017
Ufficio competente:
Direzione Generale per i Sistemi di Trasporto ad Impianti Fissi e il Trasporto Pubblico Locale

 

Data di ultima modifica: 27/04/2017
Data di pubblicazione: 24/04/2017