Terzo valico, al via opere per sviluppo territorio piemontese

firmato oggi Protocollo d’intesa ad Alessandria da MIT, Regione Piemonte, RFI, Provincia di Alessandria e 11 comuni interessati; presente anche il Commissario del Governo per il Terzo Valico
firma terzo valido


•    obiettivo: progetto condiviso di sviluppo del territorio piemontese per valorizzare le opportunità legate alla nuova linea AV/AC Terzo Valico dei Giovi
•    entro ottobre condivisione obiettivi; a fine 2016 studio di prefattibilità; a inizio 2017 presentazione pubblica del progetto e proposta al CIPE
 

12 settembre 2016 - Costruire insieme un progetto condiviso di sviluppo per il territorio piemontese, capace di coniugare le caratteristiche progettuali e realizzative del Terzo Valico con le opportunità e i bisogni dei Comuni coinvolti.
 
Questo l’obiettivo del Protocollo d’intesa firmato oggi daGraziano Delrio Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Francesco Balocco Assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Opere pubbliche e Difesa del suolo di Regione Piemonte,Aldo Isi Direttore Investimenti di RFI, Rita Rossa Presidente della Provincia di Alessandria, e undici Comuni piemontesi interessati dai cantieri del Terzo Valico.
Presente ancheIolanda Romano, Commissario del Governo per il Terzo Valico.
 
Il progetto condiviso pone le basi per promuovere lo sviluppo economico, ambientale, sociale e turistico del territorio piemontese, anche per la creazione di posti di lavoro, sfruttando le opportunità economiche provenienti dalla costruzione del Terzo Valico.
 
La redazione del progetto sarà coordinata dal Commissario di Governo secondo i seguenti criteri:
•    favorire interventi che promuovano lo sviluppo economico del territorio;
•    privilegiare gli interventi nei territori maggiormente interessati dai cantieri;
•    localizzare gli interventi in base a un’equa allocazione delle risorse, che tenga conto delle opere già realizzate o già oggetto di accordi.
 
Il progetto sarà costruito insieme alle istituzioni locali e con la partecipazione dei cittadini e dei portatori di interesse locali.In queste settimane si stanno svolgendo incontri di ascolto sul territorio e il 29 ottobre, presso il Centogrigio di Alessandria. si svolgerà un grande evento partecipativo di una giornata, con la modalità dell’OST (Open Space Technology). L’evento è dedicato a chi abita o lavora nei comuni interessati; per ragioni organizzative è obbligatoria l’iscrizione entro il 19 ottobre (per informazionim.pasquetti@rfi.ito 011-4322663).
Una volta terminata la condivisione degli obiettivi del progetto di sviluppo territoriale si procederà, entro fine anno, a redigere lo studio di prefattibilità che definirà gli interventi necessari e la stima dei costi; infine, a inizio 2017 il progetto sarà presentato ai cittadini e al Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (CIPE).
 
Sotto la supervisione del Commissario di Governo, Iolanda Romano, la Regione Piemonte sosterrà i Comuni interessati nella ricerca di fondi per attività sul territorio e per gli interventi di riduzione del rischio idrogeologico presso la Struttura tecnica di missione del Governo ItaliaSicura.
 
Rete Ferroviaria Italiana sta già valutando possibili interventi di potenziamento infrastrutturale e tecnologico delle linee convenzionali Milano - Genova e Torino - Genova, oltre ad interventi di miglioramento delle stazioni con la possibilità di sottoscrivere comodati d’uso con i Comuni per attività di interesse pubblico.
 

Data di ultima modifica: 12/09/2016
Data di pubblicazione: 12/09/2016