Scuola, dati positivi dalle aziende del trasporto pubblico. De Micheli: "Il sistema ha ben funzionato"

I flussi di passeggeri del Tpl nelle previsioni del Mit
Tpl

14 settembre 2020 - I numeri sui flussi di passeggeri del trasporto pubblico locale del primo giorno di scuola corrispondono alle previsioni del Mit. Questi i dati emersi dal confronto che la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha avuto nel pomeriggio con Andrea Gibelli, presidente di Asstra e Arrigo Giana, presidente di Agens, le principali associazioni rappresentative delle imprese del Tpl.
Il riempimento dell’80 per cento dei mezzi pubblici e le linee guida concordate con Regioni ed enti locali hanno funzionato e permesso di evitare situazioni di particolare criticità. 
Da un primo monitoraggio condotto dalle associazioni di categoria su un campione di 16 imprese del trasporto su gomma extraurbano in tutta Italia, è del 15 per cento l’incremento medio della domanda rilevato rispetto alla settimana scorsa. Sul trasporto urbano a Milano si sono registrati il 20 per cento di passeggeri in più, mentre a Roma l’aumento è stato dell’8 per cento. La media degli incrementi nel trasporto urbano sul campione testato è del 15%. Pressochè invariato il flusso dei viaggiatori sui treni locali.
A favorire la regolarità dei trasporti anche il calendario di riapertura progressiva delle scuole e il ricorso ad orari scaglionati d’ingresso per gli studenti.
“Voglio ringraziare i lavoratori e le imprese del trasporto pubblico – afferma la Ministra De Micheli - per come hanno gestito la riapertura delle scuole. L’andamento del primo giorno di scuola conferma la validità delle regole e l’impegno di chi le ha applicate. Oggi il sistema dei trasporti ha ben funzionato e nei prossimi giorni continueremo a vigilare con grande attenzione, anche in previsione di una graduale crescita della domanda di mobilità”.

Data di ultima modifica: 14/09/2020
Data di pubblicazione: 14/09/2020