Legge Bilancio, nuove risorse per messa in sicurezza ponti Po

250 milioni in cinque anni da ripartire tra Città metropolitane, Province e Anas
ponti sul po

6 dicembre 2018 - Nel corso dell’esame in commissione alla Camera è stata inserita nella legge di Bilancio una norma che stanzia le prime risorse necessarie per mettere in sicurezza i ponti sul Po che si trovano in condizioni di degrado. I fondi stanziati ammontano a 250 milioni di euro spalmati in cinque anni, 50 milioni l’anno, da ripartire tra Città metropolitane, Province e Anas per la manutenzione dei ponti esistenti e malandati e la realizzazione di nuovi ponti sostitutivi.

Spetta ora al Parlamento, nei successivi passaggi della Manovra, voler confermare una misura che rientra tra le priorità del Ministero, ovvero mettere in sicurezza le infrastrutture che collegano i territori bagnati dai circa 650 km di lunghezza del fiume Po. La manutenzione dell’esistente è infatti la prima grande opera di cui il Paese ha bisogno e un obiettivo su cui puntare ed investire per il futuro.

Queste risorse si vanno ad aggiungere ai 35 milioni di euro già stanziati quest’anno per la messa in sicurezza di 9 ponti sul Po.

Data di ultima modifica: 06/12/2018
Data di pubblicazione: 06/12/2018