Passante ferroviario di Palermo: il Ministro Delrio inaugura tre fermate

Maredolce, Guadagna e Lolli. Le nuove fermate del Passante ferroviario di Palermo.
Nuova stazione ferroviaria Palermo Lolli

16 febbraio 2016 - Conclusa una ulteriore fase del potenziamento infrastrutturale e tecnologico in corso nel nodo ferroviario di Palermo. Lo stato avanzamento lavori è ora al 72 per cento.

Le tre nuove fermate sono state inaugurate oggi da Graziano Delrio, Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, e da Maurizio Gentile, Amministratore Delegato di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane).

Presenti Rosario Crocetta, Presidente Regione Siciliana, Manlio Munafò, Commissario Straordinario Provincia di Palermo, Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo, e Matteo Triglia, Amministratore Delegato di Italferr.

Il Passante di Palermo (30 km), linea ferroviaria a doppio binario elettrificata, 25 fra stazioni e fermate (10 realizzate ex novo) di cui 7 extraurbane, offre una ulteriore capacità di traffico per migliorare il trasporto metropolitano su ferro, decongestionando il traffico urbano, dal centro città verso le aree urbane ad Ovest di Palermo e per potenziare i servizi per l’aeroporto internazionale "Falcone e Borsellino" di Punta Raisi.

L’investimento economico complessivo è di oltre 1,1 miliardi di euro. La fine dei lavori è prevista entro il 2018.

Nell’ambito dei progetti in corso per il potenziamento delle infrastrutture ferroviarie della Sicilia è stato recentemente attivato a Palermo l'Apparato Centrale Computerizzato (ACC) per controllare e gestire dal Posto centrale il traffico ferroviario fra Palermo Centrale e Palermo Brancaccio. Investimento complessivo circa 25 milioni di euro.

Attivato anche il raddoppio ferroviario (9 km) fra Fiumetorto e Campofelice di Roccella, investimento economico 200 milioni di euro. Conclusa la prima fase del raddoppio fra Fiumetorto e Castelbuono (32 km), linea Palermo – Messina.

Fermata Maredolce

Fermata Palermo Maredolce

Realizzata in superficie, posizionata fra Brancaccio e Bivio Oreto sulla bretella ferroviaria che collega le linee Palermo - Messina e Palermo - Trapani/Punta Raisi, è attrezzata con:

  • due banchine lunghe 125 metri, coperte per circa 52 m con pensilina;
  • un sottopasso di collegamento delle due banchine;
  • fabbricato tecnologico;
  • impianto di illuminazione (marciapiedi, vani scala, rampe per persone a ridotta mobilità e con disabilità e parcheggio antistante);
  • parcheggio pavimentato per complessivi 20 posti auto, di cui 3 per persone a ridotta mobilità.

Fermata Guadagna

Nuova stazione Palermo Guadagna

Realizzata fra Palermo Centrale e Notarbartolo, sulla linea Palermo - Trapani/Punta Raisi, è interrata e articolata su due livelli:

  • due accessi indipendenti sui marciapiedi di Via Fichidindia, attrezzati con scale fisse e ascensori per raggiungere le banchine della fermata;
  • due banchine interrate lunghe 125 metri, realizzate in unica galleria artificiale.

Fermata Lolli

Nuova stazione Palermo Lolli

Posizionata fra Palermo Centrale e Notarbartolo, sulla linea Palermo - Trapani/Punta Raisi, si sviluppa su quattro livelli, di cui tre interrati. Realizzata in una zona centralissima di Palermo, in corrispondenza della omonima antica stazione (non più in esercizio) a poche centinaia di metri da Piazza Politeama.

I livelli sono così distribuiti:

  • area esterna pavimentata e munita di impianto di illuminazione da cui si accede alla scala di ingresso alla fermata ed al blocco ascensori;
  • androne di ingresso, al primo livello interrato (quota - 5,30 m) da cui con scale fisse, scale mobili e ascensori si raggiungere quota - 11 m dove c’è la banchina del binario. A quota -17,80 m è ubicata la banchina del binario che sarà attivato nel 2017, a conclusione dei lavori della galleria Giustizia-Lolli.

-->

Data di ultima modifica: 16/02/2016
Data di pubblicazione: 16/02/2016