AV Napoli-Bari inaugurato primo tratto

Delrio: i risultati arrivano, una giornata di fiducia per il Sud
Cervaro-Bovino

28 giugno 2017 - Viaggio inaugurale questa mattina, tra Cervaro e Bovino, del primo tratto della linea AV Napoli Bari, inserita nel Corridoio ferroviario europeo Tent Scandinavia-Mediterraneo, che collega il Nord Europa con Germania e Sud Italia.

A bordo del treno, partito da Foggia con destinazione Benevento, il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Rete Ferroviaria Italiana Maurizio Gentile con le autorità locali.

"Il Mezzogiorno deve essere anche un po’ orgoglioso di giornate come queste, perché danno speranza e fiducia, sono il segnale che i risultati arrivano, che lo sviluppo si è cominciato a muovere e ad andare nella direzione della crescita e dell'occupazione”, ha commentato Delrio. Il Ministro fa  poi riferimento alla stazione di Afragola che dall’11 giugno collega il nuovo scalo con tutte le principali città della dorsale Torino – Salerno, oltre che con Venezia e Reggio Calabria. “Era un cantiere abbandonato ed un monumento all'inefficienza dell'Italia, oggi è una stazione che funziona”.

Spiega Rfi che l'attivazione dei primi 23 chilometri di raddoppio offre un servizio di trasporto più affidabile in termini di sicurezza, regolarità e puntualità e una maggiore capacità di traffico sia per i treni passeggeri che per i merci sulla direttrice Caserta-Foggia e, più in generale, sull'itinerario Bari-Roma.

“A dimostrazione che la AV Napoli-Bari è un grande progetto – prosegue Delrio – destinato a potenziare  l’alta velocità al Sud che ha bisogno di connessioni più rapide. Abbiamo messo tutti i finanziamenti necessari. Ne verranno altri mano a mano che la progettazione sarà pronta".

Il costo complessivo dell’opera è di 6 mld e 100 mln, di cui oltre 4, circa il 65%, già finanziati. Nello specifico, 3,5 miliardi sono pienamente operativi e altri 500 milioni sono in via di approvazione. Entro il 2019 saranno  bandite le gare per tutte i tratti di linea della Napoli – Bari mentre il completamento degli interventi è previsto nel 2026, quando sarà possibile andare da Bari a Napoli in 2 ore e fino a Roma in 3 ore. Già prima di tale data sono comunque previste progressive riduzioni dei tempi di viaggio, grazie all’apertura per fasi dei nuovi tratti di linea.

A marzo di quest'anno sono stati infatti aggiudicati i primi due lotti della Napoli - Bari (Napoli-Cancello e Cancello - Frasso Telesino) per un valore di oltre 700 milioni di euro, i cui lavori saranno completati nel 2022.

 

Data di ultima modifica: 28/06/2017
Data di pubblicazione: 28/06/2017