Certificazioni di Sicurezza

Per avere accesso all'infrastruttura ferroviaria un'impresa ferroviaria deve essere titolare di un certificato di sicurezza. Il certificato di sicurezza può valere per l'intera rete ferroviaria di uno Stato membro o soltanto per una parte di essa.

Il rilascio del Certificato di Sicurezza è effettuato da parte dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria è regolamentato dal Decreto Legislativo 10 agosto 2007, n. 162, che recepisce la Direttiva 2004/49/CE.

Il Certificato di sicurezza è rilasciato dall'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e si compone di una parte A e di una parte B.

La parte A del Certificato è relativa a requisiti generali del sistema di gestione della sicurezza dell'impresa ferroviaria ed è valida in tutto il territorio dell'Unione Europea. Essa attesta l'accettazione del Sistema di Gestione dell'Impresa, ma non è sufficiente per attivare un servizio ferroviario.

La parte B del Certificato attesta invece l'accettazione delle misure adottate dall'impresa ferroviaria per soddisfare i requisiti specifici necessari per la sicurezza della circolazione sull'infrastruttura ferroviaria nazionale derivanti da Norme di esercizio, Standard tecnici e Standard di sicurezza a valenza nazionale ed in vigore all'atto del rilascio del Certificato di Sicurezza.

La parte B del Certificato rilasciata dall'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie vale solo in Italia ed autorizza l'impresa ad attivare il servizio ferroviario sulla sola infrastruttura ferroviaria nazionale.

Il certificato di sicurezza ha validità di cinque anni ed è rinnovato a richiesta dell'impresa ferroviaria. Esso è aggiornato parzialmente o integralmente ogniqualvolta cambia il tipo o la portata delle attività.

Un'impresa ferroviaria che intende richiedere un Certificato di Sicurezza parte A e/o parte B deve predisporre una domanda utilizzando i modelli indicati dal Regolamento (CE) n. 653/2007 della Commissione del 13 luglio 2007.

Le procedure, i requisiti necessari ed i documenti da produrre per ottenere il Certificato di Sicurezza parte A e/o parte B sono descritti nel documento "Linee guida per il rilascio del Certificato di Sicurezza".

 

Data di ultima modifica: 09/02/2016
Data di pubblicazione: 05/02/2016