Autorizzazioni di sicurezza

Per poter gestire e far funzionare un'infrastruttura ferroviaria, il gestore dell'infrastruttura, su richiesta del legale rappresentante, deve ottenere un'Autorizzazione di Sicurezza.

Il rilascio dell'Autorizzazione di Sicurezza da parte dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie è regolamentato dal Decreto Legislativo 10 agosto 2007, n. 162, che recepisce la Direttiva 2004/49/CE.

L'autorizzazione di Sicurezza può contenere limitazioni e/o prescrizioni per parti limitate dell'infrastruttura e comprende:

a) l'autorizzazione che attesta l'accettazione del Sistema di Gestione della Sicurezza del gestore dell'infrastruttura;

b) l'autorizzazione che attesta l'accettazione delle misure adottate dal gestore dell'infrastruttura per soddisfare i requisiti specifici necessari per la sicurezza della progettazione, della manutenzione e del funzionamento dell'infrastruttura ferroviaria, compresi, se del caso, la manutenzione e il funzionamento del sistema di controllo del traffico e di segnalamento.

L'Autorizzazione di Sicurezza ha validità di cinque anni ed è rinnovata a richiesta del gestore dell'infrastruttura. Essa è aggiornata parzialmente o integralmente ogniqualvolta sono apportate modifiche sostanziali all'infrastruttura, al segnalamento o alla fornitura di energia ovvero ai principi che ne disciplinano il funzionamento e la manutenzione.

Data di ultima modifica: 09/02/2016
Data di pubblicazione: 05/02/2016